Notizie

SolidarietÓ

10/01/2020

Dalla Questura di Foggia
Manifestazione Foggia Libera Foggia

di Umberto Mastromartino

Foggia, 10 gennaio 2020

MANIFESTAZIONE “FOGGIA LIBERA FOGGIA”

LA QUESTURA DISPONE LE MISURE DI SICUREZZA

 

La Questura di Foggia ha predisposto le misure di sicurezza a tutela dell’ordine pubblico in occasione della manifestazione “Foggia Libera Foggia”, organizzata dall’associazione di Don Luigi Ciotti, che si svolgerà oggi pomeriggio.

All’evento è prevista la partecipazione di migliaia di persone. Difatti, all’iniziativa di “Libera” hanno aderito diversi rappresentanti istituzionali, associazioni e movimenti nonché numerosi cittadini e giovani studenti provenienti da tutta la Puglia.

Il programma prevede il concentramento dei partecipanti presso il Parco San Felice da cui, intorno alle ore 15,30 odierne, partirà un corteo che si snoderà lungo le strade cittadine e convoglierà in Piazza Cavour ove prenderanno la parola alcuni familiari delle vittime di mafia. Chiuderà gli interventi Don Luigi Ciotti.

Il dispositivo di sicurezza predisposto dalla Questura di Foggia prevede l’impiego di 100 appartenenti alle Forze di Polizia che saranno dislocati lungo tutto l’itinerario. I luoghi interessati dalla manifestazione saranno oggetto di un servizio preventivo di bonifica con l’impiego di artificieri antisabotaggio e di unità cinofile anti esplosivo. Nella cornice di sicurezza è previsto anche l’impiego di tiratori scelti e di unità specializzate della Polizia Scientifica. I servizi saranno rafforzati da un consistente contingente di operatori di Polizia dei Reparti di Rinforzo provenienti da altre Province.

Per le personalità esposte a rischio che interverranno all’evento, saranno attivate le misure di protezione tutoria con l’impiego di personale specializzato nei servizi di scorta.

Il Comune ha predisposto le misure di viabilità ed un divieto di parcheggio lungo tutto l’itinerario interessato dal passaggio del corteo. È stato previsto anche l’impiego di personale sanitario e l’attivazione del Centro Operativo Comunale di Protezione Civile per il coordinamento dei servizi di soccorso.

I servizi di ordine e sicurezza pubblica saranno diretti da un Primo Dirigente della Polizia di Stato.


Facebook Twitter Google+